Sezze, Ottobre 2009 – I° Raduno SanPietrini

4 Novembre 2009 1 commento

24 Ottobre 2009, Finalmente San Pietro si riempe!

7 Ottobre 2009 2 commenti

Ciaoooooooooooooo

Prosegui la lettura…

14 Maggio 2008 ore 07.35 E’ nata Arianna

16 Maggio 2008 39 commenti

Ciaooooooooooooooooo

Finalmente ho un po’ di tempo per scrivere i dettagli della nascita.

13 Maggio
ore 8 i primi sintomi: alle 10 andiamo in ospedale a San Camillo, dopo la visita ci dicono che ci vuole 1 settimana.

Alle 18 di nuovo forti dolori, ritorniamo in ospedale, questa volta ci dicono che forse e’ una colica renale.
Telefono al mio amico medico e mi dice che e’ anche possibile una colica renale! BAH

Cmq i Medici dell’ospedale decidono che e’ meglio che resti nel reparto maternità x la notte.

Gabriella ha forti dolori e vuole che resti con lei, siamo io e la sorella Angela, ma non e’ possibile restare.

Torno a casa e sento un certo vuoto e comincio a scrivere tanti SMS a Gabriella x tirarla su di morale.

14 Maggio
ore 00.00 sento squillare il cellulare e Gabriella con voce sottile ancora soffrente mi dice che mi richiama + tardi xche’ e’ possibile che vada in sala parto.

Aspetto vestito fiducioso sul divano e dormo fino alle 2.30 mi tolgo le scarpe ma un minuto dopo ecco la chiamata di Gabriella: corro in Ospedale!

La strada e’ vuota e il cuore mi si riempe di gioia, arrivo in sala parto e suono il campanello 2 volte dopo qualche minuto mi risponde la Capo Sala Acidissima: SE NON TI RISPONDIAMO SIGNIFICA CHE SIAMO IMPEGNATI!
Prima mortificazione da futuro neo papà!

Aspetto fuori insieme a un neo-papà e mi racconta la sua esperienza in sala parto, aveva occhi molto espressivi e belli contento di quello che aveva appena passato quindi decido che anche io voglio vivere la stessa emozione! Dopo un pò il neo-papa’ viene chiamato e io resto solo ad aspettare, sui muri ci sono tante scritte, ne leggo una: "e’ nata Sonia dopo 12 ore di Travaglio il papà svinito!" Andiamo bene ho pensato, cmq le scritte erano quasi tutte del tipo liberatorie!

Viene l’infermiera a chiamarmi, carina e gentile, arrivo in stanza e Gabriella era sofferente sul letto, aveva deciso x l’epidurale dopo aver subito una manipolazione dell’utero molto dolorante da parte dell’ostetrica altrimenti non era possibile farla.

All’interno della stanza un’altra infermiera carina e gentile, penso andiamo bene se sono tutte così resto sicuro fino alla fine!

Gabriella aveva forti dolori, ogni tanto la medicavano e controllavano la dilatazione del collo dell’utero.

Esco un attimo dalla stanza la Capo Sala mi urla: dove va lei? non puo’ uscire dalla stanza!
Seconda mortificazione da futuro neo papà!

Le ore passano e il sonno si fa sentire, mi appoggio un attivo con la testa sul letto, arriva un’altra medicazione e una nuova infermiera mi dice: Che fai qui dormi? E’ meglio che esci se non sei di aiuto!
Terza mortificazione da futuro neo papà!

Avrei voluto urlare: E’ la mia prima volta da Papa’ NON MI ROMPETEEEEEEEEEEE! Invece sono rimasto calmo e paziente!

Arriva l’alba, Gabriella continua a soffrire, le contrazioni sono cmq dolorose, c’e’ il cambio turno degli infermieri, La dilatazione del collo dell’utero e’ al massimo ci SIAMO!
Mi dicono se voglio restare, insieme a Gabriella decidiamo di SI!

Gabriella e’ stata bravissima xche’ spingeva nel momento giusto una infermiera diceva che doveva fare degli urli di Rabbia e se voleva poteva urlare il nome della bimba! Gabriella non se lo fa ripetere 2 volte e urla ARIANNAAAAAAAAAAAAA AAAAAA con rabbia, che emozione!

ore 7.30:
Da li’ a poco ecco che esce Arianna e solo in quel momento io guardo perche’ prima miravo solo Gabriella! Arianna era tutta bianca con la testa a punta ma l’emozione e’ tanta!

Mi fanno uscire dalla stanza e vado fuori dal Reparto dopo mezz’ora ritorno e Gabriella allattava Arianna, che forza! La prendo in braccio e’ tutto il PAPA’.

Prosegui la lettura…

Gita Sperlonga Luglio 2007

25 Luglio 2007 4 commenti

Blog Scritto da EOS

Prosegui la lettura…

24 Giugno 2007, Feniglia

25 Giugno 2007 3 commenti


Scritto da Gabriella:

Tutto come da programma, di solito e’ così che si esordisce quando hai un capo gruppo come il nostro ma in questa gita purtroppo e per fortuna l?imprevisto ha avuto la meglio ed è così che Tommaso primo ad arrivare in stazione puntuale come non mai, armato di bici zainetto e cappellino?è anche il primo ad andare via , come quando perché ? quello zainetto gli fu fatale!
Ma cominciamo con ordine..siamo più di quindici tutti armati di biciclette e quando arriva il treno..grazie a Maurizio che sul treno già ci stava ma non ha ancora compreso bene il concetto di testa e di coda del treno siamo saliti tutti sparpagliati ?le bici rigorosamente non nel vano bici?e per tutto il viaggio se ti affacciavi al finestrino vedevi gente che scendeva con la bici cercando di guadagnare qualche posizione piu strategica ed evitarsi pure le bestemmie degli altri passeggeri. Arriviamo ad Orbetello ?tutti giu’ dal treno e pronti a pedalare ?ma vi ricordate lo zainetto di Tommy?bhè quello era rimasto sul treno, attimi di terrore sul volto di Tommy, finchè il pacco bomba non è stato intercettato grazie ad un opera di negoziazione portata avanti con il capostazione dagli avvocati MG MArtinelli e F Tufo , le loro doti persuasive hanno avuto la meglio e per intercettare lo zainetto smarrito sul treno i due hanno iniziato a chiamare a piu non posso i 2 cellulari di Tommaso chiusi nello zainetto ! il gioco è fatto! ?.e cosi Tommaso ha pensato bene in attesa che lo zainetto arrivasse in direttissima da Orbetello di arrivare alla Feniglia baciare terra e schizzare via a recuperare lo zaino, rimettersi sul treno per roma , bella domenica per lui! E per noi? Bhè noi dopo 8 km di pedalata piacevole nella pineta arriviamo a destinazione ?.ma il mare della Feniglia ci ha deluso , a quanto pare ieri una nave a pensato bene di scaricare la spazzatura degli ultimo 3 anni ?quindi galleggiava un po? di tutto ..ci siamo dati così al cibo , alle chiacchiere e al sole ????! Continua Fausto

Vediamo se mi ricordo tutti i nomi: Maria Grazia, Isabella, Federica, Vito, Francesco Pg., Fausto, Gabriella, Gianni, Mariangela, Francesco Pr., Marilena, Maurizio Cz, Tommaso, Bruna, Roberta, Maria Pina questi erano in bici, in auto Prince, Silvia, Claudia, Tiziana.

Un bel gruppo, il tempo non era bello ma una volta arrivati in spiaggia il sole e’ sbucato peccato che il mare faceva schifo. Tra una chiacchera e l’altra il tempo e’ passato piacevolemente anche se alcuni di noi hanno preso il treno delle 18 ma in 7 siamo rimasti fino alle 20.

Ho raccontato agli altri una delle prime gite (clicca qui x il Video)
Prince e’ diventato tutto rosso x il sole anche se e’ stato sempre sotto l’ombrellone a pomiciare! La Claudia e Tiziana sono state tutto il tempo a raccontare della psicologia e della psicoanalisi, Attenti uomini ad uscire con loro 2!

Abbiamo conosciuto anche Maurizio, new entry del PCR, che sparava su tutti come un mitra e per gioco cercava di far cadere qualcuno di noi invece e’ caduto lui su una siepe!

Il ritorno e’ stato molto piacevole, compresa la Pizza in stazione, e ci siamo messi tutti 7 seduti comodamente sul treno ad ascoltare Vito e le sue sorie tese. Ognuno di noi ha anche raccontato delle piccole storie di “Reality Show”.

Alla prossima gita.

11 aprile 2007 : Fine della Luna di miele

12 Aprile 2007 6 commenti


holaaaaaaaaaaa

In un mese abbiamo visto tante cose: piramidi, mare, monti, deserto con episodi piu’ o meno simpatici. A Tulum il mare era sempre mosso per il troppo vento e ce ne siamo scappati a Playa dewl Carmen;nel deserto e in montagna la temperatura era rigida e Gabri ne ha risentito con l’influenza ma il medico Bobby SOlo , che l’ha visitata rigorosamente con gli occhiali da sole diceva che non c’era da preoccuparsi!Il caos per la settimana santa sulle spiagge e per trovare un posticino tutto per noi abbiamo dovuto faticare…infine Acapulco con la sua onda anomale ( che solo Angela ha letto questa notizia e ha telefonato nella notte per sapere come stavamo e se eravamo noi i 2 dispersi);Fausto che al mercato e’ stato canzonato dai messicani che la ROma perdeva 7 a 1! E poi gli autobus che sembrano delle discoteche ambulanti e ti scarrozzano lungo la costa .

In compenso il notro primo mese insieme e’ andato molto bene e in tante occasioni ci siamo divertiti ad osservare le abitudinidi dei Messicani!

Hasta Luego
Riferimenti: Clicca qui x vedere i tuffi dalla Quebrada

5,6,7,8 Aprile 2007 – Zihuatanejo ad Acapulco

9 Aprile 2007 2 commenti


Buonaaaaaaaaaaaa Pasqua!

Passati il 5 e 6 Aprile in varie spiagge di Zihuatanejo il 7 mattima lasciamo la citta’ Zihua pe andare ad Acapulco in autobus che ci vogliano 4 ore, il viaggio e’ stato piacevole. Arrivati ad Acapulco, l’impatto immediato con il CAOS, in questi giorni infatti c’e’ grande festa per la semana santa e la gente si riversa sul mare. Abbiamo prenotato l’albergo a Caleta nell’estremita’ Nord di Acapulco, l’Hotel e’ proprio sul mare e c’e’ anche un buon ristorante (clicca qui x vedere il nostro filmino). La sera decidiamo di fare un giro x la citta’ sulla costiera, il traffico e’ al massimo e ci mettiamo 1 ora per arrivare ll’altra estremita’. Qui fa caldo specialmente al tamonto e il lungo mare e’ pieno di Negozi e ristoranti e regna il CAOS.
Dopo Cena torniamo al nostro Paradiso molto rilassante e confortevole.
Il giorno di Pasqua, prima colazione in terrazza, e festeggiamo con gli ovetti Kinder, Fausto ha trovato come sorpresa SuperMan ed e’ molto soddisfatto. In giornata abbiamo fatto Snorkling e abbiamo visto un sacco di Pesci Famosi tipo NEMO. La cena a lume di Candela nel nostro Ristorante forma di Capanna sul Mare, che sembra quasi che siamo in Luna di Miele!

Hasta Luego

G&F

2,3,4 Aprile 2007 Zacatecas, Zihuatanejo

5 Aprile 2007 2 commenti


Holaaaaaaaaa,

Adesso possiamo dirvelo ….siamo a Zacatecas gia’ da qualche giorno ma questo e’ solo il primo che gabreilla riesce a vedere qualcosa di diverso dalle pareti della stanza! Eh…si…il cambio di temperatura dal mare alla montagna ( oltre 2000 metri!) ci ha giocato un brutto scherzo..ma adesso stiamo bene e cosi l’ultimo giorno anche Gabri ha girato per la citta’ trovandola bellissima e ci ha anche voluto dedicare un ballo al convento di San Francesco! ( clicca qui x il filmato )
Abbiamo capito che non siamo fatti per la montagna e cosi abbiamo anticipato il nostro volo per il mare destinazione Zihuatanejo Ixtapa sulla costa del pacifico,. Cosi il 3 mattina ci siamo alzati all’alba per prendere 2 voli . il primo per citta’ del messico e poi di qua per Zihuatanejo e vi assicuro non avrei mai pensato di dover prendere tanti aerei in vita mia!!
Non solo in Italia riescono a perdere i bagagli infatti anche qui non ci sono arrivati…o meglio ci sono arrivati in serata. Intanto in aereoporto abbiamo incontrato una coppia del posto (anche loro avevano smarrito il bagaglio ) che ci ha accompagnato in hotel! IL nostro albergo e’ proprio sul mare e si affaccia su una baia che al tramonto e’ molto bella !
Ieri abbiamo mangiato il Pescado fresco (ci mancava Leo che lo sa pulire bene, e GIusy che lo sa cucinare meglio!)

Oggi siamo andati a Ixtapa …( clicca qui x il filmato )
un isolotto a poco da qui , ci si arriva in barca abbiamo fatto un sacco di bagni! Qui fa caldo , molto caldo …ma soprattutto il primo giorno abbiamo trovato un umidita pazzesca ..oggi si sta molto meglio!
Riferimenti: Clicca qui x vedere Gabriella che canta in autobus

30,31 Marzo e 1 Aprile 2007, Real de catorce a Zacatecas

2 Aprile 2007 4 commenti


Hola,

Siamo arrivati a Zacatecas dopo un lungo viaggio da Real De catorce; Pur essendo vicine le due cittadine ma sono mal collegate quindi ci sono volute 7 ore!
Abbiamo incontrato un Americano molto simpatico e anche un signore che ci ha regalato una pomata per dolori muscolare. Qui la gente e’ molto simpatica e gentile. A Zacatecas Fausto e’ tornato allo stesso hotel di 5 anni fa e abbiamo preso una stanza!
Ernesto, il padrone dell’Hotel, si e’ spostato ieri sera quindi grande festa! Qui ogni sera c’e’ una festa x la strada e si balla e si canta, Fausto si sente a casa sua infatti ha dedicato a questa cittadina una poesia:

Cara Zacatecas,
sei una citta’ a me sconosciuta
ma dal primo momento che ti vidi
mi suscito’ un colpo al cuore.
La gente che incontrai mi fu vicina
da emozionarmi a tal punto che ho pianto!
Credo che lascero’ un pezzo del mio cuore
ma sono felice di averti conosciuta.
Grazie Zacatecas

Qui si puo’ utilizzare la cucina sulla terrazza con vista sulla cattedrale(clicca qui x il filmato).

Hasta Luego

G&F
Riferimenti: x vedere le foto clicca qui

27,28,29 Marzo 2007 – Playa del Carmen,Santillo, Real de Catorce

30 Marzo 2007 2 commenti


Hola

La mattina del 27 eravamo diretti alla spiaggia di Punta Maroma ma il bus collettivo si e’ dimenticato di fermarsi e cosi siamo dovuti scendere a Puerto MOrelos convinti che il mare fosse brutto e invece….era bellissimo e abbiamo fatto un sacco di bagni..peccato che ci eravamo dimenticati la maschera perche’ qui la barriera corallina e’ davvero vicina alla riva!
Al ritorno Autostop …i1 camion di quelli che si vedono solo nei film americani si e’ fermato, il conducnete era un ragazzo molto gentile e ci ha dato un passaggio fino alla fine della strada!
Per GAbri e’ stata la prima esperienza di autostop ed inoltre su un camion del genere non ci era mai salita.
In serata ultima passeggiata nella 5 th avenue e il giorno seguente siamo partiti per il nord del Messico! A dirla tutta non ci dispiaceva troppo lasciare Playa del Carmen che per noi era un po’ troppo turistico!

Abbiamo preso cosi un volo per monterrey da cancun passando per Mexico city e di li un bus per Santillo. Ci siamo fermati in un hotel proprio di fronte alla stazione degli autobus dove tutta la notte in un locale vicino dei musicanti ci hanno deliziato (si fa per dire) con i loro stornelli.
Il paesaggio intanto e’ completamente cambiato e siamo arrivati a Santillo passando per gli altopiani desertici e rocciosi pieni di cactus con un pennacchio fiorito che qui usano come spezia per il pollo e per la carne.

La mattina dopo molto presto siamo partiti per Real De Catorce sempre in autobus ma purtroppo non ce ne sta uno diretto cosi siamo scesi a S. Tiburcio ad un incrocio desolato e li fausto ha trentato di fare autostop (qui sono tutti gentili) ma passava una macchina ogni mezzora …(clicca qui x il filmato) poi finalmente un autobus che andava non a Real de Catorce paese ma alla stazione. L’abbiamo preso pensando che comunque la stazione era vicina e invece NOOOOOO….di la poi con grande sorpresa abbiamo preso un passaggio da un privato a pagamento con un fuori strada anni 60. Ma le sorprese stavano solo per iniziare …infatti siamo miracolosamente arrivati in paese arrampicandoci letteralmete su per una montagna ripida , rocciosa e brulla (clicca qui x il filmato) e ancora dobbiamo riprenderci! Ma dobbiamo riconoscere che l’autista (sordomuto) non e’ andato in fallo neppure una volta!

Ora siamo gia’ nella citta’ fatiscente di Real de Catorce , citta fantasma molto suggestiva e alloggiamo nell’albergo dove giulia Roberts ha girato il film the mexican con BRad Pitt, la sua suite e’ accanto alla notra e gabri per sbaglio ci e’ pure entrata! (clicca qui x il filmato)

Abbiamo pranzato in un ottima locanda dove abbiamo gustato una sopa broccoli passati e latte molto buona cercheremo di avere la ricetta!

Fausto dice che Real de Catorce ha perso il suo fascino da quando le auto possono entrare nel paese, 5 anni fa solo cavalli e biciclette!

Hasta Luego!

G&F
Riferimenti: Sito ufficiale di Real De Catorce